domenica 14 settembre 2014

Filastrocca: Ingresso nella scuola primaria



PER ANTONIO

Lo zainetto preparerai

ed in prima approderai.

Entri da bimbetto

uscirai che sei un ometto.

Quante cose imparerai

quanti amici incontrerai, 

ma resta sempre come sei,

che ne raccoglierai di trofei, 

prendi la vita con armonia

CUORICINO DELLA ZIA!!

mercoledì 18 giugno 2014

Un saluto alle maestre della scuola dell'infanzia in rima




Anche quest'anno è già passato
ormai il trnnio è terminatovete vrescere i nostri bimbi
e li avete amati come vostri figli,
li avete coccolati, nutriti ed educati
Anche quest'anno è già passato
ormai il triennio è terminato.
Avete visto crescere i nostri bimbi
e li avete amati come vostri figli,
li avete coccolati, nutriti ed educati
avete regalato loro dei sorrisi e un po’ sgridati,
Loro non potevano di meglio trovare
potevano solo lontanamente sperare,
di avere maestre di vita così stupende
che porteranno sempre nel cuore e nella mente.
Un giorno diranno "Ecco! La mia carriera è or raggiunta.
Tutto è partito dalla mia Maestra Assunta!
Sarò pure un Ingegnere o un Astronauta o un Cuoco
Ma il ricordo dentro di me è acceso come un fuoco.
Saprò fare piatti più raffinati, biscotti e dolci con la panna
ma era più bello giocare quanto ero con la Maestra Giovanna.
Perche loro mi hanno insegnato tanto
ho provato la gioia, ho provato il pianto,
I sorrisi belli e mai fatti con fatica
come quelli della maestra Federica.
Ce li regalava tutte le volte ed era serena
pure se qualche volta non era in vena.
Ma siamo contenti di esse cresciuti in una maniera fantastica
loro sono state l'inizio della nostra vita scolastica.
Sono stati tempi bellissimi, e non son stai mai tristi
ci sentivamo sempre come dei protagonisti.
Anche quando la mattina ci accompagnavano alla prima porta
sembravamo privilegiati e con la scorta.
Quel corridoio a noi sembrava "un miglio verde", ma era d'oro
perche per mano e sorridente c'era il signor Medoro.
Poi Angela, Anna e Peppino tutto fare
che non abbiamo mai smesso di amare.
Anche quando la scuola fu invasa dal fuoco
non ci sembrava vero e non era un bel gioco.
Ma con voi anche le nostre mamme
hanno domato quelle brutte fiamme
E dopo venti lunghi giorni di sofferenza e crisi
a tutti noi sono tornati mille e più sorrisi
E tutti i momenti di difficoltà
sono stati superati con serenità
senza mai smettere di sperare
siamo ritornati tutti a giocare.
Vi facciamo quindi a tutte voi delle promesse
sarete per sempre le nostre principesse.
Vi porteremo sempre con noi
e cresceremo come degli eroi.
Il vostro amore che a noi avete sempre donato
sarà saldo nei nostri cuori e mai più dimenticato.rrisi e un po’ sgridati,
Loro non potevano di meglio trovare
potevano solo lontanamente sperare,
di avere maestre di vita così stupende
che porteranno sempre nel cuore e nella mente.
Un giorno diranno "Ecco! La mia carriera è or raggiunta.
Tutto è partito dalla mia Maestra Assunta!
Sarò pure un Ingegnere o un Astronauta o un Cuoco
Ma il ricordo dentro di me è acceso come un fuoco.
Saprò fare piatti più raffinati, biscotti e dolci con la panna
ma era più bello giocare quanto ero con la Maestra Giovanna.
Perche loro mi hanno insegnato tanto
ho provato la gioia, ho provato il pianto,
I sorrisi belli e mai fatti con fatica
come quelli della maestra Federica.
Ce li regalava tutte le volte ed era serena
pure se qualche volta non era in vena.
Ma siamo contenti di esse cresciuti in una maniera fantastica
loro sono state l'inizio della nostra vita scolastica.
Sono stati tempi bellissimi, e non son stai mai tristi
ci sentivamo sempre come dei protagonisti.
Anche quando la mattina ci accompagnavano alla prima porta
sembravamo privilegiati e con la scorta.
Quel corridoio a noi sembrava "un miglio verde", ma era d'oro
perche per mano e sorridente c'era il signor Medoro.
Poi Angela, Anna e Peppino tutto fare
che non abbiamo mai smesso di amare.
Anche quando la scuola fu invasa dal fuoco
non ci sembrava vero e non era un bel gioco.
Ma con voi anche le nostre mamme
hanno domato quelle brutte fiamme
E dopo venti lunghi giorni di sofferenza e crisi
a tutti noi sono tornati mille e più sorrisi
E tutti i momenti di difficoltà
sono stati superati con serenità
senza mai smettere di sperare
siamo ritornati tutti a giocare.
Vi facciamo quindi a tutte voi delle promesse
sarete per sempre le nostre principesse.
Vi porteremo sempre con noi
e cresceremo come degli eroi.
Il vostro amore che a noi avete sempre donato
sarà saldo nei nostri cuori e mai più dimenticato.

domenica 27 aprile 2014

A Patrizia che compie 50 anni



17 aprile 1964/ 17 aprile 2014


A Patrizia
Oggi compie 50 anni nostra sorella
a guardarla bene sembra ancora una donzella!
Sta varcando la soglia degli anta
ma non si  placa lei balla e canta.
Dolce e tranquilla
 sembra che nulla la scompiglia.
Se la vuoi eccola qua
con la sua disponibilità.
Ha un sorriso generoso, un occhietto malizioso,
sempre pronta ad un consiglio prezioso.
Ma se a volte la giornata le rende lo spirito fiacco
sarà per colpa di qualche acciacco.
Lei però tiene duro
e a tutto ciò oppone un muro.
Lesta va affrontando tutte le realtà:
dal lavoro, dalla famiglia e dalla casa
lei non è mai evasa.
Dai ora non ti crucciar

e pensa  solo a festeggiar.      TVB

giovedì 2 gennaio 2014

Buon Natale a tutti i Prof (risposta a chi è invidioso delle vacanze troppo lunghe)







Arrivata la vacanza incomincia la lagnanza...
tu sei prof e sei beata, la vacanza è illimitata!!!

Ed è vero amici miei, 
sono in vacanza fino al sei...

A  registro e campanella preferisco a tumbulella,
la frittura del capitone sostituisce la lezione,
 niente francese e bon noel...
chist è 'o  mument re nucell...

Ed allora Buon Natale a salut e chi c vo mal!!!

mercoledì 6 novembre 2013

Due parole di un figlio ad una madre: vivono soltanto coloro che lottano





"Vivono soltanto coloro che lottano." 

Con oggi, abbiamo scritto l'ultimo capitolo di questa storia, le ultime pagine....la fine di un brutto sogno durato due mesi. 


Non vi si riesce a descrivere la felicità del momento, così tanta luce dopo troppo buio. 

Chi ha un perché abbastanza forte, può superare qualsiasi come...



martedì 5 novembre 2013

Poesia- Parole di adulti ... per dare voce ai bambini




 HAI INCENDIATO I MIEI LIBRI, MA LA MIA VOGLIA DI IMPARARE E’ PIU’ FORTE… 
MA NON LO PUOI CAPIRE, PERCHE’ TU NON HAI MAI IMPARATO NIENTE! 

HAI DISTRUTTO I MIEI GIOCHI, MA LA MIA VOGLIA DI GIOCARE E’ PIU’ FORTE… 
MA NON LO PUOI CAPIRE, PERCHE’ TU NON HAI MAI GIOCATO VERAMENTE! 

HAI BRUCIATO LE MIE COSTRUZIONI, LE MATITE E I COLORI, I FOGLI E I PENNELLI, 
MA LA MIA VOGLIA DI CREARE E’ PIU’ FORTE…
 MA NON LO PUOI CAPIRE, PERCHE’ TU NON CREI, DISTRUGGI! 

HAI RESO TRISTI I MIEI COMPAGNI, I MIEI GENITORI, LE MIE MAESTRE,
 MA NOI SIAMO PIU’ FORTI E INSIEME SUPEREREMO LA TRISTEZZA… 
MA NON LO PUOI CAPIRE, PERCHE’ TU CONOSCI SOLO LA RABBIA! 

HAI SPORCATO LA MIA SCUOLA, MA I GRANDI CHE MI AMANO E SI PRENDONO CURA DI ME SONO PIU’ FORTI E LA RIPULIRANNO…
 MA NON LO PUOI CAPIRE, PERCHE’ TU FORSE NON HAI AVUTO AMORE E CURE!

 IO NON SO CHI SEI, NE’ QUANTI ANNI HAI, MA UNA COSA LA SO:
 IO, BAMBINO DI 5 ANNI, SONO PIU’ FORTE DI TE!! 
Le maestre Claudia e Lucia

giovedì 5 settembre 2013

Un'estate da vivere, un inverno per ricordare



Un’estate da vivere, un inverno per ricordare


Guarda nel cielo un gabbiano che vola
nella sua scia un amico che va
è il viaggio di un amico lontano
è il sogno di tornare da me.
Guarda negli occhi una stella che brilla,
solo una lacrima è il ricordo di te
è il sogno di una notte d’estate
è il sogno di stare con me
Un’estate da vivere e sognare

un inverno lunghissimo per ricordare…